Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Self publishing alla Vanilla

Di Laura Cardinale

Si è di recente parlato qui sul blog de Le Aziende InVisibili di self-publishing(auto pubblicazione) ossia, quel procedimento che consente all’autore di pubblicare il proprio libro senza alcun costo iniziale e in tiratura limitata al numero di copie effettivamente richieste dai lettori.

Tra le varie piattaforme che offrono il servizio la procedura da seguire è simile, si tratta di caricare un file di testo, un’immagine di copertina e stabilire un prezzo di vendita al pubblico.Il risultato finale è quello di un vero e proprio libro che l’editore stamperà in numero pari agli ordini effettivi di acquisto o distribuirà in formato e-book, con tanto di codice ISBN (International Standard Book Number).

Affidarsi all’auto pubblicazione non si riduce solamente a un narcisistico appagamento del se, essere editori di se stessi significa avere il pieno controllo sulla propria opera, oltre a diritti d’autore altissimi, impensabili per l’editoria tradizionale.

Essere presenti su una vetrina accanto a grandi nomi è il miracolo di internet, catapultando autori esordienti nello stesso palcoscenico di autori famosi a livello mondiale, non stupitevi quindi di scoprire il vostro thriller a fianco di quello di Patricia Cornwell.

In America il mese scorso un autore anonimo firmandosi con lo pseudonimo di “John Locke” su Amazon ha venduto la sua milionesima copia di ebook (fonte dal quotidiano “La Stampa” ) segno che anche il fai da te può portare al successo.

In Italia, purtroppo, queste piattaforme di auto pubblicazione si contano su una mano, alcune sono a pagamento o comunque  obbligano l’autore ad acquistare un minimo di copie e altre forniscono solo un formato del testo : ebook o libro cartaceo.

Ebook Vanilla è una libreria on-line dove sono presenti tutti gli ebook italiani in commercio, la cosa interessante è che da qualche settimana offre la possibilità di auto pubblicarsi e l’offerta è senza dubbio da considerare.

Diritti d’autore molto alti, nessun obbligo di acquisto copie, pubblicazione gratuita in formato stampa e digitale, assegnazione di due codici isbn e un pannello di controllo che mette l’autore nelle condizioni di rendersi effettivamente conto delle visite ai suoi testi, dei commenti e delle vendite.

Potete valutare voi stessi questa soluzione visitando l’indirizzo www.ebookvanilla.it.

Credo che anche in Italia vi sia terreno fertile per l’auto pubblicazione, che lascia i diritti dell’opera in mano all’autore e fa sembrare di un’altra epoca i libri finiti al macero e l’obbligo di acquisto copie, che in alcuni, ha trasformato uno scopo nobile come quello dell’editore, in  un mero interesse commerciale.

L’auto pubblicazione è una strada in più per raggiungere il successo editoriale, offrendo all’autore una finestra sull’enorme pubblico della rete, non male come inizio.