Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La Mente InVisibile ora in ebook

255216_copertina spector_anteprimaUna Summa narratologica e tecnologica

Una Summa narratologica e tecnologica: così Cristina Marelli aveva definito La Mente InVisibile, da oggi disponibile anche in ebook al prezzo di 3.99 euro, grazie alle nuove funzionalità messe a disposizione da ilmiolibro, piattaforma su cui è stato pubblicato il romanzo collettivo che ho scritto con  la Living Mutants Society (Limited Edition).

Si tratta infatti di una sorta di pre-sequel (se è possibile dir così) del romanzo collettivo da me ideato e realizzato con un centinaio di personalità dell’economia e della cultura (un esempio concreto di intelligenza collaborativa) nel 2008,  Le Aziende In-Visibili,  che ha poi dato il nome al nostro blog. Come si ricorderà, il romanzo, ispirato alle Città Invisibili di Italo Calvino, mutava le conversazioni tra Marco Polo e l’Imperatore della Cina in un dialogo tra l’Amministratore Delegato di una Corporation, Bill H. Fordgates, e il suo Direttore del Personale, Sam Deckard, trasformando, per analogia, le città in aziende in-visibili.

I personaggi escono ora dal mondo aziendale, dando vita a La Mente InVisibile, una riflessione sulla Bibbia intesa come archetipo degli archetipi letterari, interpretato in chiave metafisica con risvolti noir e horror.

Individuati un manipolo di autori di diversissimi fra loro per età, background e sensibilità letteraria (Luciano Comida, Patrizia Debicke, Antonio Fazio, Gianluca Garrapa, Mario Pireddu, Matteo Domenico Recine, Andrea Sgarro, Piero Trupia, Antonio Tursi), ho chiesto a ciascuno di loro di scegliere un libro biblico e, partendo dal punto di vista di un personaggio de Le Aziende In-Visibili, ispirarsi ad esso per creare un racconto che interagisse con la storia-frame, incentrata sul personaggio di Sam Deckard, ma anche con le altre linee narrative.

Nasce e cresce così una trama complessa e piena di sorprese, con personaggi che entrano ed escono in continuazione da una storia all’altra, rincorrendosi nel corso delle 11 storie che animano gli 11 capitoli (ciascuno dedicato ad un tema specifico come la memoria, l’amore o la complessità), suddivisi in 132 episodi, a loro volta incentrati su un tag o parola chiave.

AUna possibile sintesi

Il romanzo si svolge in un universo finzionale in cui situazioni e personaggi del nostro mondo si mescolano a luoghi e persone immaginari.

La prima linea narrativa si svolge a New Nantucket ed è centrata sul duello a distanza fra l’essere ibrido Deckard, Direttore Generale del Fattore Umano della onnipotente Corporation (ma inconsapevole del suo essere artificiale), e il “cadavatar” o “virus elettronico” Omar, strumento involontario dell’alleanza sorta fra il Gran Bokòr e il gangster mafioso Moebius Jr. Il primo è un potente alchimista e stregone creatore di zombi al servizio del re Kannon (anche lui un organismo artificiale ma consapevole della sua natura, che, dopo avere voluto la creazione di Deckard e la sua ascesa in Polizia prima e nella Corporation poi, lo fa uccidere a causa di una sua, forse solo presunta, volontà di ribellione); il secondo vuole vendicarsi della morte del fratello causata da Deckard nel corso della sua precedente carriera di ex poliziotto e investigatore privato e per il corteggiamento di Deckard nei confronti della sua “fidanzata” Helen. Questa trama coincide con quella del serial televisivo interattivo La Bestia del Mare, prodotta da Odara (la Divisione che si occupa di Comunicazione Spirituale della Corporation, già location di alcuni Episodi de Le Aziende In-Visibili) ed condotta dalla misteriosa figura del Profeta.

Deckard 18 marzo 300 risoluzione copiaQueste vicende sono accompagnate, in una dimensione intermedia fra il virtuale ed il reale, fra sonno e la veglia, dal “controcanto” costituito dalla “private investigation”, alla ricerca di due donne misteriose, del funzionario Seamus McBooby. Egli vive nel riflesso degli incubi post mortem “fisica” di Deckard, proiettati dal sistema informativo aziendale Claris, a partire da una grandguignolesca rappresentazione, nel Theatron di New Nantucket, della decapitazione di Oloferne. Claris e Theatron erano già presenti ne Le Aziende In- Visibili.

DAnteriori a questi fatti sono gli episodi, che iniziano negli anni 60, della vita di Petrus, anche lui in gioventù investigatore privato sia pur dilettante: una lunga serie di battaglie contro il potere costituito (la Mafia prima, il management della onnipotente Corporation poi), al termine delle quali incontra Deckard, all’apice della sua potenza come Direttore Generale del Fattore Umano della Corporation, una settimana prima che il re lo faccia scomparire: Petrus, licenziatosi dalla Corporation, diventa il profeta anti-sistema chiamato l’Uomo del Deserto e viene decapitato, quindici anni dopo, per desiderio della Principessa Yara dal crudele Kannon.

A quel punto l’essenza zombie, la “forma pensiero” di Deckard, che, dopo la soppressione del suo corpo, era divenuta il “daimon” di Petrus (Deckard ritorna così a quelle radici siciliane di cui si parla anche ne Le Aziende In-Visibili) e lo aveva ispirato (su ordine della sua Creatrice Susan Calvin) nella sua predicazione contro Kannon, le gerarchie del culto di Faikòs e le forze digitali della Gioventù Elettrica, raggiunge Ox, capostipite di una nuova generazione di ibridi specializzata (come già Deckard) nell’individuazione ed eliminazione dei serial killer, per continuare insieme a lui la lotta contro la faccia oscura del Potere rappresentato da Kannon.

UrloLa sfida definitiva avrà luogo nel momento in cui Deckard e Ox devono sventare il piano di Kannon per dominare l’universo: impadronirsi delle sorgenti quantiche primarie di Predigit (mondo esistente in una dimensione parallela a New Nantuket) e del preziosissimo soma prodotto dai Bioni che lo abitano. La conquista di Predigit è legata alla potenza dei cavi digitali che legano i due mondi. Questa potenza si incrementa tanto più quante più persone si collegano con il brainframe alla televisione rafforzando il livello di Energia Catodica, di cui si alimentano i cavi. Per questo è importante il successo de La Bestia del Mare, trasmissione pensata e voluta da Kannon e Moebius proprio per questo scopo.Questa è la vera ragione per cui Susan Calvin ha indotto Petrus dopo la sua uscita dalla Corporation (tramite la mente invisibile di Deckard) a predicare contro la televisione mentre invece Kannon sostiene la Gioventù Elettrica che vede nella televisione lo strumento ideale per la formazione della gioventù. L’intervento di Deckard e Ox sarà essenziale per preservare l’equilibrio fra Ben (guida mistica di Predigit) e Kannon.

Phil Spector (il Bene, tornato di recente in auge grazie al film con Al Pacino) e Charles Manson (il Male) sono gli epici cantori di questa saga.

Il progetto per una app

La particolare struttura del testo consente di immaginarne la pubblicazione non solo sotto forma di libro tradizionale o ebook, ma come una vera e propria applicazione per Ipad/IPhone. Ogni Episodio infatti è affiancato (nella stesura originaria, non in quella più leggera utilizzata per pubblicare il romanzo su ilmiolibro) da una In-Visible Scorecard con alcuni elementi di supporto per la sua lettura-interpretazione (come avviene ne Le Aziende In-Visibili): una attribuzione numerica progressiva (Episodio n. 01/132, 02/132, ecc.); una colonna sonora; il link ai passi della Bibbia oggetto della “mutazione” letteraria; la categoria di riferimento corrispondente al tema del Capitolo; la tag cloud generata per ogni Episodio dalle 132 parole chiave del Romanzo (ognuna assegnata ad un Episodio); la Sentenza del Libro dei Mutamenti Cosmici (testo del tutto immaginario) che illumina ogni Episodio di un arcano sapere; la posizione geografica in cui si trovano i personaggi; la data in cui si svolge l’azione; i riferimenti agli altri 10 Episodi che qualificano ciascuna delle 11 serie narrative (ogni Capitolo propone 1 Episodio di ciascuna delle 11 storie che compongono il romanzo). Questi elementi potrebbero diventare il “software” dell’applicazione stessa consentendo ad esempio di leggere il libro:

Copertina episodio Omar_Andrea De Carli
nella sequenza numerica degli episodi che però non riflette lo sviluppo cronologico né del romanzo nel suo complesso, né della singola linea narrativa di cui ogni Episodio fa parte (essendo quasi tutte le Storie caratterizzate da flashback, salti logici e temporali, eccetera), ma solo l’ordine dei macro-temi ovvero dei Capitoli (che contengono gli Episodi di ogni trama dedicati di volta in volta alla memoria, all’amore, alla complessità, eccetera);

nella sequenza cronologica degli Episodi, ordinandoli per data;

storia per storia, selezionando di volta in volta una specifica linea narrativa fra le 11 che compongono il romanzo

ordinando gli Episodi sulla base della ricorrenza di una o più delle 132 parole chiave;

avendo per ogni Episodio come “testo a fronte” l’intero capitolo del libro biblico di riferimento, opportunamente linkato;

“geolocalizzando” ogni Episodio sulla mappa del mondo (a metà strada fra reale e immaginario) in cui si svolge la trama;

consentendo o sospendendo la possibilità di leggere la Sentenza proposta come glossa;

ascoltando come sottofondo la colonna musicale. Una delle possibili suggestioni del romanzo è infatti che le 11 storie siano in realtà le 11 tracce di un cd realizzato in prigione da Phil Spector e Charles Manson.

Avevo cominciato a ragionare su questa struttura e a produrre qualche materiale insieme ad un team di disegnatori, sviluppatori e musicisti (da cui i materiali di test che trovate in questo post: fra questi anche una sorta di video trailer): ma non ho trovato nessuno interessato a finanziare il progetto. Chissà che con l’uscita della versione ebook qualche editore digitale illuminato non si faccia avanti…